Mese: Marzo 2019

U16 Volley: il punto della situazione

Le Allieve hanno partecipato al campionato CSI U16 classificandosi al 3° posto, campionato di una categoria più grande respetto a quello disputato l’anno scorso.

Il risultato è di grande livello tenendo conto della grande difficoltà e sopratutto della giovane età rispetto alle atlete delle altre squadre,
non solamente più grandi ma anche più blasonate.

Le nostre ragazze hanno tenuto testa fino all’ultima partita, rimanendo e combattendo sempre fin dalla prima giornata per il primato.

Inoltre domenica 10 Marzo hanno partecipato al Torneo DON BOSCO JOLLY CUP organizzato dal Jolly Castagnole , sempre nella categoria U16 classificandosi al 3° posto, dopo aver perso in solamente la semifinale contro il più quotato e blasonato  PLAY ASTI, dopo un durissima  e gara terminata al 3° tiratissimo terzo set per solo 2 punti.


Nella finale per il 3° posto hanno battuto le storiche avversarie del Volley NEIVE per 2 set a 0 dominando totalmente l’ incontro.

Ora si proiettano ad affrontare la COPPA che inizierà con la prima gara sabato 23 Marzo, in casa, presso la Palestra U. Sacco contro il Volley San Damiano.

Strenna 2019 – 1) Dio chiama tutti alla Santità

Immagino che non poche persone, forse anche tra noi e certamente tra i molti giovani che hanno ascoltato la chiamata del Papa, avranno avuto la sensazione che la parola “santità” suonasse un po’ estranea, in molti casi fortemente estranea e sconosciuta al linguaggio del mondo contemporaneo. Quindi è degno di ammirazione e persino “audace” lo sforzo del Papa di presentare la perenne attualità della santità cristiana che, nella sua qualità di chiamata proveniente da Dio stesso nella sua Parola, è proposta come meta per il cammino di ogni persona. Dio stesso «ci vuole santi e non si aspetta che ci accontentiamo di un’esistenza mediocre, annacquata, inconsistente» (GE, 1).

La chiamata alla santità è familiare alla nostra tradizione salesiana. L’appello di papa Francesco attira l’attenzione anzitutto per la forza e la determinazione con la quale egli sostiene che la santità è una chiamata rivolta a tutti, non solo a pochi, in quanto essa corrisponde al progetto fondamentale di Dio su di noi. È destinata dunque alla gente comune, alla gente che accompagniamo nella vita quotidiana ordinaria, fatta di cose semplici, tipiche della gente comune.

Non si tratta di una santità per pochi eroi o per persone eccezionali, ma di un modo ordinario di vivere l’ordinaria esistenza cristiana: un modo di vivere la vita cristiana incarnata nel contesto attuale, con i rischi, le sfide e le opportunità che Dio ci offre nel camino della vita.

Non si tratta dunque di una perfezione riservata a pochi, ma di una chiamata destinata a tutti.

Qualcosa di infinitamente prezioso e che tuttavia non è raro o estraneo ma fa parte della comune vocazione dei credenti. È la bella proposta che Dio offre a ogni uomo e donna, cioè vivere bene il bene.

La santità è la vita secondo le beatitudini, per divenire sale e luce del mondo; cammino di profonda umanizzazione, come è ogni autentica esperienza spirituale. Perciò diventare santi è vivere una intensa vita coraggiosa, umanizzante, e una esperienza (talvolta faticosa) di comunione e di relazione con gli altri.

Per questo mese ci fermiamo qui a riflettere, cercando di vivere quello che riusciamo, poi andremo avanti cercando di capire meglio e di più.

 

Vittoria decisiva per l’U14 a Mondovì

Sabato 23 febbraio, dopo uno scontro al cardiopalma, gli Under 14 della PGS Victoria Alba espugnano anche Mondovì. Le due squadre scendono in campo determinate a giocarsela fino in fondo, con Mondovì costretta a vincere per accorciare le distanze in classifica e gli albesi a confermare l l’imbattibilità stagionale e staccare ancora di più i monregalesi, seconda forza del campionato. Partono forte i padroni di casa che, favoriti anche dal fattore campo, riescono a giocare bene rispetto a una PGS che ci mette un po’ a prendere le misure e riesce a limitare i danni, chiudendo il primo quarto sotto di 7 (21 – 14). Nel secondo quarto la musica non cambia, con Mondovì che in alcuni momenti sembra dare l’impressione di poter prendere il largo, ma il grande cuore e la compattezza degli albesi riescono a ricucire lo svantaggio e far arrivare la squadra all’intervallo lungo con un passivo di -6 (37 – 31). Tirare il fiato fa bene ai ragazzi di coach Leonardo e coach Alberto che, con un po’ più di precisione sotto le plance e una difesa più attenta, riescono a doppiare i punti dell’avversario nel quarto (7 contro 15) e a chiudere il periodo sopra di 2 (44 – 46). L’ultimo quarto si rivela una vera battaglia campale, con le due squadre che ribattono colpo su colpo ogni giocata dell’avversario con le energie ormai ridotte al lumicino. Alba gestisce bene il cronometro che diventa sempre più amico man mano che il tempo passa, fino ai convulsi secondi finali quando rischia di rovinare tutto buttando via due palloni che potevano compromettere tutto il lavoro fatto, complice probabilmente il grande dispendio di energie profuso.
“Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile. Per questo la parola d’ordine che abbiamo dato ai ragazzi è stata «Pazienza» e loro ci hanno seguiti, giocando da squadra, impostando con calma e lucidità, massimizzando gli sforzi in attacco e aiutandosi in difesa,  facendo così la migliore prestazione del campionato.” – dicono i due coach. Il campionato è ancora lungo, ma continuando a giocare così, con testa e cuore, si può arrivare lontano, bravi ragazzi!
Parziali:
21 – 14
16 – 17
7  – 15
13 – 13

Strenna 2019 Don Angel Fernàndez

Il Rettor Maggiore, Don Angel Fernàndez Artime, è il successore di Don Bosco e ad ogni inizio dell’anno manda una lettera esortativa a ciascuno da vivere in comunione con tutti i membri della famiglia salesiana e di conseguenza anche a tutte le associazioni che condividono il Progetto Educativo in favore dei Giovani. La P.G.S. partecipa a questo Progetto Educativo Salesiano, per cui ne vediamo insieme alcuni pezzi per farli nostri come formazione personale e poi comunicarla ai ragazzi che incontriamo.

Lo slogan che ci propone è questo: «Perché la mia gioia sia in voi» (Gv 15,11)

Alcune parti della lettera verranno pubblicate settimanalmente sul nostro sito. Clicca qui per consultare il video originale e integrale.

LA SANTITÀ ANCHE PER TE